Sport

Serie A: Juventus KO a Cagliari con Gagliano-Simeone, Roma quinta

Serie A, vincono Cagliari (sulla Juventus), Fiorentina e Roma (quinta sicura).

Serie A che completa la penultima giornata dopo le partite del tardo pomeriggio (vedi articolo). La Juventus già campione perde a Cagliari con il primo gol da professionista di Gagliano e una prodezza di Simeone: trionfo per Zenga. Tripletta di Chiesa nel 4-0 di Fiorentina-Bologna, la Roma vince a Torino ed è ai gironi di Europa League.

CAGLIARI-JUVENTUS 2-0 8’ Gagliano, 45’ +2 Simeone: il Cagliari ritrova la vittoria dopo otto partite a secco. La Juventus, avendo vinto lo scudetto tre giorni fa, si fa sorprendere dai rossoblù e dà a Zenga una gioia dopo quasi un mese. Dopo otto minuti sfonda Faragò sulla destra, il suo cross è lungo per gli attaccanti ma buono per Mattiello, che rimette in mezzo e trova a centro area Gagliano. Deviazione vincente della scelta a sorpresa di Zenga, alla prima da titolare in Serie A (e alla seconda presenza). È splendido il raddoppio di Simeone nel secondo minuto di recupero del primo tempo, su azione avviata ancora da Gagliano che serve il Cholito bravissimo a far rimbalzare bene il pallone e da fuori area infilare Buffon sul palo lontano.

FIORENTINA-BOLOGNA 4-0 48’, 54’, 89’ Chiesa, 74’ Milenkovic: la Fiorentina dilaga contro il Bologna nella ripresa e raggiunge il decimo posto in Serie A. Il primo tempo finisce a reti inviolate, passano due minuti e mezzo dopo l’intervallo e Dalbert pesca Chiesa sulla zona del dischetto del rigore, il cui tiro deviato da Medel supera Skorupski. Al 54’ il raddoppio, con una giocata personale di Chiesa che si vede il primo tiro respinto da Skorupski ma segna sulla ribattuta. La Fiorentina sfrutta il fatto che il Bologna sparisca dal campo e trova il tris al 74’, con la difesa ospite che non rinvia e Milenkovic, dal limite dell’area piccola, che ne approfitta per la girata vincente. Ancora Chiesa, a un minuto e mezzo dalla fine, parte da sinistra e si accentra: splendido destro a giro nel palo lontano e tripletta.

TORINO-ROMA 2-3 14’ Berenguer (T), 16’ Dzeko, 23’ Smalling, 61’ rig. Diawara, 65’ Singo (T): Roma ai gironi di Europa League. Poker al Torino e Milan sicuro sotto. Primo vantaggio granata, filtrante di Zaza per Berenguer che salta Pau Lopez e segna a porta vuota. Dura appena due minuti l’1-0, al 16’ Mkhitaryan libera Dzeko solo davanti al portiere e il bosniaco col sinistro piazza il pari. Proteste del Torino, ma il centravanti è abbondantemente in gioco. Al 23’ corner da sinistra e grande stacco di Smalling, che capovolge il risultato. Nella ripresa la Roma guadagna rigore all’ora di gioco, con scellerato intervento in scivolata di Djidji su Dzeko. Dal dischetto Diawara calcia alla sua sinistra e supera Ujkani, nonostante intuisca il lato. Al 65’ primo gol in Serie A per Singo, terzino destro ivoriano classe 2000 che si inserisce bene e in diagonale supera Pau Lopez non attentissimo.

Tags

Articoli correlati