Sport

La Roma crolla ancora all’Olimpico: 0-2 e resta in dieci, festa Udinese

La Roma gioca una partita inguardabile e crolla ancora, 0-2 con l'Udinese.

La Roma gioca una partita inguardabile e crolla ancora. Contro l’Udinese all’Olimpico finisce 0-2, con i giallorossi per un’ora in dieci dopo un fallaccio di Perotti. Atalanta a +12 sul quinto posto.

La Roma perde forse le ultime residue speranze, sempre che ce ne fossero ancora, di qualificarsi alla Champions League tramite la Serie A. L’Udinese si impone per 0-2 all’Olimpico, ed è un punteggio che va pure stretto ai bianconeri friulani, che non vincevano dal 12 gennaio. Fin dal via ci sono praterie nella difesa giallorossa, che lascia accomodare gli avversari senza opporre resistenza. Al 12’ fugge Kevin Lasagna sulla sinistra, cross per Rodrigo de Paul che colpisce malissimo, ma incredibilmente diventa un assist ancora per Lasagna che mette in rete. Il disastro romanista si completa alla mezz’ora, con un intervento orribile di Diego Perotti sulla tibia di Rodrigo Becao: rosso sacrosanto. A sorpresa però la Roma chiude bene il primo tempo, con una traversa di Bryan Cristante e un grande intervento di Juan Musso su Cengiz Under. È però soltanto un’illusione, nella ripresa c’è solo Udinese. I friulani si divorano un’infinità di occasioni in contropiede, sbagliando l’ultimo passaggio. Stefano OkakaChris Smalling falliscono un paio di opportunità in piena area di rigore, nemmeno l’ingresso di Edin Dzeko (misteriosamente in panchina) risveglia la Roma. Anzi, al 78’ De Paul va via a destra, dal fondo crossa arretrato e Ilija Nestorovski raddoppia. Per la Roma è notte fonda e -12 dall’Atalanta (-16 dall’Inter), tre punti salvezza per l’Udinese.

Tags

Articoli correlati