Sport

Pesi massimi, Joshua resta il campione

LONDRA, 13 DIC – Anthony Joshua, inglese di origini nigeriane già campione del mondo dei pesi massimi, ha battuto in una Wembley Arena di Londra semivuota, presente solo un migliaio di spettatori causa Covid, il bulgaro Kubrat Venkov Pulev, ex campione europeo, intercontinentale ed internazionale, confermando i suoi titoli. La sfida, conclusa per ko al nono round, apre la strada a un combattimento senza precedenti con Tyson Fury che dovrebbe tenersi nel 2021. Battendo Pulev, 39 anni, Joshua ha mantenuto le sue cinture dei pesi massimi mondiali (IBF, WBA, WBO e IBO) e ha aperto la strada a una battaglia per la riunificazione dei titoli contro il suo connazionale Tyson Fury, campione WBC. Lo scontro tra ‘AJ’ e il ‘Re degli Zingari’, imbattuto in 31 combattimenti, eccita l’Inghilterra e il mondo della boxe, anche se l’organizzazione del match si preannuncia problematica dal punto di vista finanziario e normativo.
(ANSA)

Articoli correlati