Sport

Pazzini e Borini rimontano la Juventus. Sarri non allunga sull’Inter

La rete di Cristiano Ronaldo non basta ai bianconeri. Verona eroico

La Juventus cade in trasferta contro un Verona stoico. Pazzini e Borini rimontano il vantaggio iniziale di Cristiano Ronaldo. Sarri non riesce ad allungare sull’Inter a ventiquattr’ore dal derby di Milano. 

Maurizio Sarri lascia in panchina Paulo Dybala e opta per Douglas Costa a supporto di Gonzalo Higuain e Cristiano Ronaldo. Nel Verona di Ivan Juric manca un centravanti di ruolo. Fabio Borini proverà a farne le veci svariando molto sul fronte offensiva. I padroni di casa partono forte e vanno vicini al gol in più occasioni: il VAR annulla una rete a Kumbulla per fuorigioco. Molto attivo anche Davide Faraoni sull’out di destra, bravo Szcsesny a dirgli di no. Sponda bianconera, traversa clamorosa di Douglas Costa al 19′, dopo trenta metri di discesa palla al piede. Anche Cristiano Ronaldo coglie un legno meno eclatante, ma comunque sfortunato dopo un diagonale lento ma velenoso che Silvestri para con gli occhi. La prima frazione si chiude a reti inviolate, ma i rossoblu hanno messo in seria difficoltà la Juventus con pressing razionale e linee molto compatte. La ripresa si apre con un cambio annunciato nei bianconeri: fuori Gonzalo Higuain, dentro Paulo Dybala. Al minuto 65 la Juventus la sblocca: Cristiano Ronaldo duetta con Rodrigo Bentancur e si presenta al limite dell’area, freddando Silvestri con un diagonale preciso al centimetro. Gol pesantissimo del portoghese, in una partita che il Verona stava interpretando ottimamente. Decima partita consecutiva in gol per l’ex Manchester United e Real Madrid. Al 76′ un lampo dei veronesi: Borini si avventa su un pallone mal toccato da Pjanic, si presenta davanti a Szcsesny aprendo il piattone e bucando la porta del polacco. Pareggio meritato per quel che si è visto fino ad ora. Verona di Juric molto gagliardo, ritmo altissimo e squadre piuttosto lunghe in questa fase. La reazione della Juventus è tutta in un sinistro potentissimo di Dybala, che termina alto sopra la traversa. All’85’ succede l’imponderabile: Massa ravvisa un fallo di mano in area di rigore di Leonardo Bonucci e, con l’ausilio del VAR, concede un calcio di rigore al Verona. Dal dischetto si presenta Giampaolo Pazzini che, appena entrato, buca l’estremo difensore bianconero. Gli scaligeri ribaltano la contesa con grinta e coraggio. Infruttuosi gli ultimi assalti della Juventus. I bianconeri, a meno di ventiquattr’ore dal derby, mantengono invariato il distacco dall’Inter (+3).

Tags

Articoli correlati