CronacaMeteorologiaMotori

Hagibis infuriato: a rischio tifone anche il Gp di Formula 1 del Giappone

Le condizioni meteo saranno impossibili: Fia e F1 stanno monitorando la situazione

La furia di Hagibis non si placa: il super tifone, con una intensità paragonabile ad un uragano di categoria 5, continua a preoccupare il Giappone.  Dopo la sospensione di diverse partite dei Mondiali di Rugby, si teme anche per il GP del Giappone di Formula 1, in programma questo weekend a Suzuka. 

Traiettoria di Hagibis

Hagibis non si indebolisce: da molte ore il tifone ha raggiunto la massima intensità possibile e non dovrebbe perdere intensità prima di domani. L’impatto sulla terraferma, in Giappone, avverrà sabato quando Hagibis sarà ancora un tifone molto potente di categoria 4. L’intero sistema nuvoloso del tifone si estende per circa 2 mila chilometri. Nelle prossime ore Hagibis proseguirà verso nord: sabato raggiungerà la costa centro-meridionale del Giappone per poi virare verso nord-est. Nelle ore successive costeggerà il Giappone meridionale per poi allontanarsi velocemente.

F1, Gp del Giappone a rischio

Il tifone raggiungerà il Giappone proprio nel weekend della diciassettesima tappa del mondiale di Formula 1 a Suzuka. La città si trova a 300 km a est da Tokyo e sarà una delle zone più colpite dalla forza del tifone. Hagibis qui porterà piogge torrenziali, mareggiate e venti fino a 230 km/h. Condizioni impossibili per disputare un Gp di F1 e molto pericolose anche per il pubblico. 

«La Fia, la Formula 1, il circuito di Suzuka e la Federazione automobilistica giapponese stanno monitorando il tifone Hagibis e il suo potenziale impatto sul Gran Premio del Giappone di Formula 1 2019», è quanto si apprende dalla nota pubblicata sul sito ufficiale della Federazione Internazionale dell’Automobile.

Tags

Articoli correlati