Motori

F1 GP Cina, Hamilton: “Un Bottas stellare”

Vettel: "Mercedes più veloci ma la gara è lunga". Le dichiarazioni del piloti

Le Mercedes hanno conquistato ancora una volta le prime due posizioni nella griglia di partenza del gran premio di F1 a Shanghai. Valtteri Bottas, per la seconda volta dall’inizio della stagione, partirà davanti al suo compagno di squadra Lewis Hamilton. “L’ultimo giro non è andato male, ma non è andato totalmente come avrei voluto” – commenta Bottas.

“Non ho mai mollato, ho continuato a spingere fino alla fine – commenta Hamilton-. Congratulazioni a Bottas, che è stato stellare per tutto il week-end. Io ho faticato, ho lottato con lui, ho ridotto il distacco e sono contento della mia prestazione perché, a un certo punto, mi sono trovato pure a 8 decimi. Arrivare così vicino è fantastico, un risultato davvero incredibile per il team”. “Probabilmente c’era ancora qualcosa da recuperare, ma eventualmente vedrò di farlo domani: in ogni caso, Bottas meritava la pole – aggiunge il britannico -. Le Ferrari sembrano più veloci ma noi, grazie al lavoro di tutto il team, siamo ancora davanti”.

Le Ferrari si sono piazzate dietro: Vettel partirà dalla terza casella, Leclerc al suo fianco. “Purtroppo sembra proprio che la Mercedes sia troppo veloce per la Ferrari: è come se fossero partiti da una posizione migliore rispetto a noi. Tuttavia abbiamo avuto una buona sessione, forse c’era ancora qualcosina da spremere, però alla fine sono abbastanza contento di essere riuscito a fare l’ultimo tentativo, perché eravamo proprio al limite”. Il ferrarista ha ottenuto il terzo miglior tempo alle spalle delle Mecedes di Bottas ed Hamilton. “Le Mercedes sono un bel po’ più veloci in curva. Potremo fare qualcosa di più sul rettilineo, la gara è lunga e vedremo come andrà. Dovrebbe essere una buona giornata per noi, sicuramente è stata una bella qualifica”, conclude.

Charles Leclerc non è soddisfatto della qualifica ma si dice fiducioso per la gara. “Ero molto veloce nell’ultimo giro, ma ho fatto un errore e non sono felice oggi. Però, mi consola il fatto che la macchina ha compiuto dei progressi durante il week-end: vedremo domani. Le Mercedes andavano forte nel secondo settore, ma noi ci crediamo e io darò tutto per ottenere il massimo nella gara di domani”.

 

Tags

Articoli correlati