Sport

La Juventus si ferma ancora all’1-1, stavolta è il Verona a bloccarla

Un altro 1-1 in rimonta per la Juventus. I bianconeri stavolta steccano in casa col Verona.

Un altro 1-1 in rimonta per la Juventus. I bianconeri stavolta steccano in casa: al Verona bastano i sette minuti di Favilli per uscire con un ottimo punto dall’Allianz Stadium.

La Juventus pareggia 1-1, come otto giorni fa a Crotone. Stavolta è il Verona a imporre il pari ai bianconeri, che domani rischiano di finire a -6 dal Milan dopo sole cinque giornate. Buono il primo tempo dell’Hellas, che segna anche con Ebrima Colley ma il VAR giustamente annulla per fuorigioco. La pressione della Juventus col passare dei minuti inevitabilmente sale: Juan Guillermo Cuadrado, con un tiro a botta sicura, prende la traversa. A dieci secondi dall’inizio del recupero il colombiano manda in porta Alvaro Morata: tocco sotto e palla in rete. 1-0? No, perché anche lo spagnolo è in leggero fuorigioco e interviene il VAR a segnalarlo. Al 55’ entra Andrea Favilli ed è un inserimento clamoroso, perché l’ex di serata cinque minuto dopo riceve una gran palla da Mattia Zaccagni e con un rigore in movimento sblocca il match. Subito dopo, peraltro, Favilli si fa male ed esce, la sua partita dura sette minuti netti. La Juventus si riversa in attacco, facendo diventare il match un assedio. Paulo Dybala, al rientro da titolare dopo l’infortunio, colpisce la traversa con un sinistro pure deviato, mentre Leonardo Bonucci esce per infortunio muscolare. Al 77’ il pareggio, con Dejan Kulusevski che supera in dribbling Marco Davide Faraoni e col sinistro trova l’angolo opposto. Nel terzo minuto di recupero Dybala cerca in tutti i modi lo spazio per il tiro, quando lo trova Silvestri salva. Il portiere dell’Hellas si oppone anche al 94’ su Juan Guillermo Cuadrado, che ha anche l’ultima occasione del match con un tiro murato. Juventus ora un punto sotto l’Inter, il Verona sale all’ottavo posto in classifica.

Tags

Articoli correlati