Sport

Genoa-Verona 2-2, pari in extremis a Marassi. Pellegrini KO

Pareggio nel recupero per i rossoblu, costretti in 10 nel finale dopo l'infortunio a cambi finiti di Luca Pellegrini

Pareggio in extremis per il Genoa di Davide Ballardini, che la prossima settimana dovrà affrontare l’Inter a San Siro. A Marassi i rossoblu conquistano il 2-2 nel recupero grazie a una rete di Milan Badelj.

PAREGGIO IN EXTREMIS – A Marassi il risultato si sblocca dopo circa 17 minuti, quando il Verona segna il gol dello 0-1: percussione di Antonin Barak dopo un errore di Czyborra, palla in mezzo dove trova Ilic che non sbaglia il tiro del vantaggio. I gialloblu sembrano essere più in palla degli avversari, con un paio di grandi occasione per Kevin Lasagna che non riesce a trovare la rete del raddoppio. Un errore che costa caro ai veneti, visto che a inizio secondo tempo arriva la rete dell’1-1. Decisivi due nuovi ingressi della ripresa: Cetin sbaglia il retropassaggio e Shomurodov – altro neoentrato dell’intervallo – ne approfitta per segnare con il destro. Gli scaligeri provano subito a rimettere la testa davanti, provando prima con Lasagna che colpisce il palo e riuscendoci poi al 61′: Perin smanaccia un cross dalla sinistra, Faraoni recupera il pallone e con il destro scarica in porta il tiro che vale l’1-2. Nel finale brutte notizie per Davide Ballardini che deve rinunciare a Luca Pellegrini per un problema muscolare, dovendo lasciare la squadra in dieci dopo aver esaurito tutti e cinque i cambi. Il forcing nel recupero dei rossoblu dà i suoi frutti, perché al 94′ Milan Badelj scarica in porta un siluro dopo la respinta dei difensori avversari su calcio d’angolo, bucando la rete della porta difesa da Silvestri e trovando il 2-2 finale.

Tags

Articoli correlati