Sport

Europa League, la Roma vince ma va fuori. Manchester United in finale

Roma-Manchester United 3-2, ma in finale di Europa League vanno gli inglesi.

La Roma vince, ma è il Manchester United ad andare in finale di Europa League. All’Olimpico finisce 3-2, risultato che non basta a rimontare il 6-2 dell’andata. Non sarà un altro derby inglese: Arsenal-Villarreal 0-0, passano gli spagnoli.

La Roma deve mangiarsi le mani per il secondo tempo dell’andata, dove ha buttato via la possibilità di andare in finale di Europa League. Contro il Manchester United finisce 3-2, ma il 6-2 di sette giorni fa manda gli inglesi all’ultimo atto. Primo tempo con diverse occasioni giallorosse, ma segna al 39’ Edinson Cavani che sfrutta un posizionamento osceno della difesa su filtrante di Fred. A inizio ripresa le cose cambiano, perché al 57’ pareggia Edin Dzeko riuscendo, dopo tanti tentativi, a buttare giù il muro dei Red Devils. Tre minuti dopo un gran destro di Bryan Cristante vale il 2-1, e la Roma quantomeno ci prova. Ma sbatte contro un clamoroso David de Gea, che nello spazio di un minuto si oppone con bravura e fortuna a Dzeko e Pedro nella stessa azione e su quella successiva a Henrikh Mkhitaryan. Dal possibile 3-1 sfiorato più volte si va al 2-2 al 68’, con cross da sinistra e Cavani di testa (ancora dimenticato dalla difesa giallorossa) che fa doppietta. Quando si riprende a giocare arriva pure un palo, di Mkhitaryan con un sinistro rasoterra. All’83’ il subentrato Nicola Zalewski, all’esordio, fa 3-2 con un destro deviato su cross di Davide Santon. Ci sarebbe il tempo per provare a contendere gli ultimi minuti, ma De Gea evita il poker. Per la Roma è un’uscita con molti rimpianti, nell’ultima europea di Paulo Fonseca prima dell’arrivo di José Mourinho.

Tags

Articoli correlati