Sport

Champions League, il Manchester City batte il PSG con ribaltone

Champions League, il Manchester City vince 1-2 in casa del PSG.

Il Manchester City avvicina la sua prima finale di Champions League. Dopo un ottimo primo tempo il PSG è ribaltato nell’andata, finisce 1-2 per Guardiola al Parc des Princes.

Il Manchester City adesso ci crede davvero. Batte 1-2 il PSG a Parigi e avvicina la finale di Champions League, mai raggiunta nella sua storia. Ottimo il primo tempo dei parigini, che entrano molto meglio in campo. Al 15’ passano: corner di Angel Di Maria e stacco imperioso di Marquinhos, che bissa il gol contro il Bayern Monaco nei quarti. La squadra di Mauricio Pochettino domina, ma chiude “soltanto” 1-0. Nella ripresa le cose cambiano, anche perché sale in cattedra Kevin De Bruyne. Il belga, all’ora di gioco, va vicino al gol con una splendida rovesciata alta di poco. De Bruyne sta però solo aggiustando la mira, e colpisce al 64’ in maniera beffarda, con un cross per nessuno che diventa tiro e colpisce Keylor Navas. Il Manchester City capisce che l’inerzia è cambiata e sette minuti dopo completa il ribaltone: punizione da circa venticinque metri, sinistro di Riyad Mahrez e barriera bucata. Pessima, nell’occasione, la scelta di Leandro Paredes e (soprattutto) Presnel Kimpembe che si aprono sul tiro dell’algerino. Per il PSG è notte fonda, e a un quarto d’ora dalla fine un intervento killer di Idrissa Gueye coi tacchetti sulla caviglia di Ilkay Gundogan è giustamente punito col rosso diretto. In superiorità numerica il Manchester City deve solo gestire, dato che peraltro Neymar è sofferente per problemi al gomito. I Citizens vincono 1-2, fra sei giorni il ritorno in Inghilterra che darà la prima finalista di Champions League.

Tags

Articoli correlati