Sport

Champions League: Lazio, ottimo pari. Juventus, Cristiano Ronaldo 750

In Champions League vince la Juventus 3-0, pari per la Lazio.

Una vittoria e un pareggio per le italiane in Champions League anche stasera. La Juventus liquida 3-0 la Dinamo Kiev, con Cristiano Ronaldo che raggiunge quota 750 gol in carriera. La Lazio, pareggiando 1-1 a Dortmund, ha la qualificazione in pugno.

BORUSSIA DORTMUND-LAZIO 1-1

La Lazio conferma la statistica: terzo 1-1 in altrettante trasferte di questa Champions League. Ottimo secondo tempo dei biancocelesti, che bloccano sul pareggio il Borussia Dortmund che resta un punto sopra in classifica. Ma, per la squadra di Simone Inzaghi, la qualificazione è a un passo. Bella azione della Lazio al 19’, Luis Alberto smarca Joaquin Correa ma sul suo tiro si oppone Roman Burki. Di contro i gialloneri, privi di Erling Haaland infortunato, mancano il vantaggio con Marco Reus che manca un facile tap-in mandando sul fondo. L’1-0 arriva al 44’: rinvio sbagliato di Pepe ReinaRaphael Guerreiro apre e chiude l’azione rifinita palla a terra da Giovanni ReynaThorgan Hazard. Qualche dubbio sulla posizione di Reus: è in fuorigioco e sembra ostacolare Patric, che non arriva a contendere il pallone al portoghese. La ripresa della Lazio è però di spessore. A metà ripresa Sergej Milinkovic-Savic viene colpito da Nico Schulz: l’arbitro ci pensa un attimo, poi dà rigore. Dal dischetto Ciro Immobile spiazza Burki, 1-1 e secondo gol da ex per il centravanti. Schulz ha subito dopo la palla per farsi perdonare, ma calcia a lato col sinistro. A tre minuti dalla fine miracolo di Burki, che toglie il pallone dall’angolino basso su tiro dal limite di Immobile. Burki è ancora decisivo al 94’: leva dall’incrocio una punizione di Andreas Pereira. Nell’altra partita del girone il Club Brugge vince 3-0 con lo Zenit: all’ultima i belgi saranno ospiti della Lazio, che avrà due risultati su tre per passare.

JUVENTUS-DINAMO KIEV 3-0

La Juventus vince la quarta partita di cinque nel girone di Champions League. Facile 3-0 contro la più che modesta Dinamo Kiev, una delle peggiori squadre viste in questa fase finale. Dopo venti minuti a senso unico cross di Alex Sandro e colpo di testa di Federico Chiesa, con Georgiy Bushchan che si butta il pallone in porta da solo. È il primo gol con la Juventus del classe ‘97, l’ultimo l’aveva fatto in Inter-Fiorentina. A inizio ripresa, dopo che prima dell’intervallo i bianconeri rischiano, ci sono delle occasioni per arrotondare il risultato. Avviene al 57’: Chiesa sfugge via al suo diretto marcatore e mette forte in mezzo, Bushchan respinge e il rimpallo su Alvaro Morata favorisce Cristiano Ronaldo, che da mezzo metro realizza il suo gol numero 750 in carriera. Nove minuti dopo Chiesa partecipa al terzo gol bianconero, servendo Morata che si gira bene in area e piazza il tris. Nell’altra partita del girone distanze confermate: 0-3 del Barcellona al Ferencvaros. La Juventus, che sabato avrà il derby col Torino, mercoledì dovrà vincere con almeno tre gol di scarto al Camp Nou per assicurarsi il girone.

Tags

Articoli correlati