Calcio

Champions League, Atalanta-Manchester City 1-1: speranza!

L'Atalanta pareggia a San Siro con Pasalic, ottavi non ancora sfumati

Atalanta-Manchester City, quarta giornata del Gruppo C di UEFA Champions League, termina 1-1: Pasalic risponde a Sterling dopo un rigore sbagliato malamente da Gabriel Jesus. Gasperini può sperare anche in virtù del pareggio strappato al 97′ dallo Shakhtar in casa della Dinamo Zagabria

SPERANZAAtalanta-Manchester City 1-1 il verdetto da San Siro. Gli uomini di Pep Guardiola passano in vantaggio al 7′ con Raheem Sterling dopo una grande azione rifinita da Gabriel Jesus. A fine primo tempo gli inglesi hanno la chance per chiudere la partita. Josip Ilicic colpisce di mano un pallone calciato su punizione ma Gabriel Jesus dal dischetto calcia fuori di mezzo metro. A inizio ripresa allora l’Atalanta reagisce e pareggia con Mario Pasalic di testa su cross di Alejandro Gomez. Guardiola manda in campo Sergio Aguero ma è l’Atalanta a sperare di vincere. Claudio Bravo atterra Ilicic interrompendo una chiara occasione da rete e viene espulso, il City però non ha portieri in panchina dal momento che il cileno aveva sostituito Ederson all’intervallo. Mancano tre minuti più sette di recupero, in porta ci va Kyle Walker che para in due tempi la punizione di Ruslan Malinovsky. Gian Piero Gasperini coglie il primo punto in Champions League e può ancora sperare nella qualificazione agli ottavi. Dinamo Zagabria e Shakhtar, infatti, pareggiano 3-3 nonostante i croati avessero iniziato i minuti di recupero in vantaggio di due reti. Entrambe le squadre vanno a 5 punti, City a 10.

Tags

Articoli correlati