Calcio

Atalanta esagerata. Si fermano anche Napoli e Cagliari

Gasperini vince 7-1 contro l'Udinese. Milik non basta agli azzurri

L’Atalanta esagera e vince addirittura 7-1 contro l’Udinese che si era portata addirittura in vantaggio. Josip Ilicic e Luis Muriel i migliori della partita: Alejandro Gomez nelle vesti di assistman. L’Atalanta si avvicina sempre più all’Inter. Il Torino agguanta il pareggio. Dopo Juventus e Inter si ferma anche il Napoli che pareggia in casa della Spal. Di seguito i report dei match pomeridiani di Serie A, validi per la nona giornata.

ATALANTA TRAVOLGENTE – Allo stadio “Atleti Azzuri d’Italia” (o Gewiss Stadium) si sfidano Atalanta-Udinese, migliore attacco contro miglior difesa. L’Udinese va subito in vantaggio con Stefano Okaka che sfrutta l’errore di Kjaer e porta in vantaggi i suoi. Risponde però l’Atalanta con Josip Ilicic che con il destro spiazza il portiere, gol convalidato dopo il consulto al VAR. Rosso per Opoku che commette fallo su Ilicic, il migliore in assoluto, Muriel dal dischetto realizza il gol del sorpasso. Udinese Annichilita al 43′ subisce anche la rete del 3 a 1 dal solito scatenato Ilicic. Il secondo tempo inizia proprio come il primo, tant’è che al 47′ arriva il quarto gol nerazzurro ancora con Luis Muriel, che riceve il cross arretrato da Gomez e insacca il pallone. L’Atalanta non si ferma e al 58′ realizza addirittura il pokerissimo, stavolta però la rete è di Pasalic, ancora su assist di Alejandro Gomez. Ancora Muriel al 75′ spiazza Musso realizzando il calcio di rigore. Nel finale c’è spazio anche per il giovane Traorè, baby attaccante classe 2002 che fa il suo esordio proprio come Sebastiano Esposito all’Inter. Atalanta a + 3 dal Napoli, vede l’Inter a soli due punti.

NAPOLI COME JUVE E INTER – Succede tutto nel primo tempo con la rete al 9′ di Arkadiusz Milik schierato titolare nel 4-4-2 di Carlo Ancelotti, ancora con diversi cambi rispetto l’ultima. Dopo circa 10 minuti arriva però la rete del pareggio con il centrocampista della Spal Jasmin Kurtic che riceve il pallone da Strefazza e tutto solo deve solo spingere in porta. Napoli sempre più terzo a tre punti dall’Atalanta e -6 dalla vetta.

PARI TORO – Walter Mazzarri lascia fuori Simone Verdi e si affida all’ex Inter Cristian Ansaldi in attacco, con il solito Andrea Belotti. Match fermo sullo 0 a 0, con la prima grande occasione che arriva al 20′ con Joao Pedro che non trova però lo specchio della porta, decisivo nel Cagliari anche il portiere Olsen che risponde a Belotti. A cinque minuti dall’intervallo arriva la prima rete in Serie A dell’Uruguayano Nandez. Poco Torino nel primo tempo, il tecnico granata prova a cambiare le carte in tavola nel secondo tempo con gli inserimenti di Verdi e Simone Zaza, che al 69′ trova la rete del pareggio.

Tags

Articoli correlati