Sport

Atalanta, trionfo in rimonta: il Verona va avanti due volte, poi 3-2 al 93′

L'Atalanta vince 3-2 contro il Verona rimontando due volte il risultato.

L’Atalanta vince al 93′ contro il Verona, dopo essere stata sotto due volte. Il difensore Berat Djimsiti risolve in favore dei bergamaschi con il decisivo 3-2 al 93′.

L’Atalanta torna a vincere in casa dopo un mese e mezzo, ma lo fa solo nel recupero. Il Verona come al solito produce tanto, ma viene punito da alcune disattenzioni difensive. Al 23′ episodio discusso, con una rimessa laterale battuta velocemente (mentre un altro giocatore del Verona stava per farlo da un punto più arretrato) a pescare in area Samuel Di Carmine, che batte a rete con la difesa di casa ferma. Piove sul bagnato per i bergamaschi, che subito dopo perdono Josip Ilicic per un infortunio muscolare. Dentro Ruslan Malinovskyi, che al 44′ con un capolavoro di sinistro dai venti metri all’angolino pareggia. Il Verona però, come da suo marchio di fabbrica in tutto il campionato, gioca bene e al 57′ colpisce ancora, con una splendida azione di contropiede che libera Darko Lazovic solo davanti al portiere, assist sulla destra per Di Carmine e l’attaccante fa doppietta. Poco dopo però Marco Davide Faraoni rovina tutto, colpendo Timothy Castagne: l’arbitro, richiamato dal VAR, dà rigore che Luis Fernando Muriel trasforma al 64′. Il colombiano si fa perdonare per un pesante errore in avvio di partita, sullo 0-0. Pawel Dawidowicz, un attimo prima di uscire, commette fallo da già ammonito e si prende il secondo giallo. Nel finale due volte Marco Silvestri decisivo su Alejandro Gomez, ma al 93′ una palla dentro di José Luis Palomino con sponda di Rafael Toloi libera il terzo difensore Berat Djimsiti che fa 3-2.

Tags

Articoli correlati