Primo PianoScienza

Clima, Wmo e Onu lanciano l’allarme: “nuovo record dei gas serra”

Concentrazioni di anidride carbonica in continuo aumento e cambiamenti climatici con impatti sempre più distruttivi

I gas serra segnano un nuovo record. Questo l’allarme lanciato dall’Organizzazione meteorologica mondiale, secondo cui le concentrazioni medie di anidride carbonica a livello globale hanno raggiunto 405,5 parti per milione nel 2017, con un trend in continuo aumento.
Senza i tagli all’inquinamento atmosferico, sottolinea l’agenzia dell’Onu, “i cambiamenti climatici avranno impatti sempre più distruttivi”. Petteri Taalas, responsabile dell’organizzazione, ha affermato che “la finestra di opportunità per agire è praticamente chiusa“. L’effetto sul riscaldamento della Terra da parte dei gas serra è aumentato del 41% dal 1990 a oggi.

Le concentrazioni nell’atmosfera di CO2, metano e protossido d’azoto, secondo la Wmo, sono aumentate rispetto all’anno scorso. Nel nostro futuro cambiamenti climatici, innalzamento del livello dei mari, acidificazione degli oceani e fenomeni meteorologici più frequenti ed estremi. 

Per quanto riguarda il 2017, gli scienziati hanno osservato anche una recrudescenza “inattesa” di un gas serra che ha gravi effetti sull’ozono, il CFC-11 (triclofluorometano).

Tags

Articoli correlati