Scienza

Cina, Dna geneticamente modificato: sospesi gli esperimenti e aperta un’indagine

Stop agli esperimenti dopo l'annuncio della nascita delle gemelle con Dna alterato, ma potrebbe esserci già un'altra gravidanza in corso

L’annuncio di uno scienziato della Cina che sostiene di aver modificato geneticamente il Dna di due gemelle, rendendole resistenti al virus dell’HIV, ha suscitato molte critiche.

Lo scienziato che ha portato avanti il progetto, He Jiankui, ha assicurato di aver agito all’insaputa delle autorità e della Southern University of Science and Technology di Shenzhen. A Pechino la Commissione Nazionale per la Sanità ha dato il via a un’indagine sul caso e si è detta “fortemente preoccupata” per quanto affermato dal ricercatore di Shenzhen nel suo annuncio. Anche il ministero della Scienza e della Tecnologia cinese ha aperto un’inchiesta e il vice ministro ha affermato che esperimenti di questo tipo sono vietati in Cina dal 2003.

He Jiankui ha annunciato una sospensione degli esperimenti, ma ha difeso la propria ricerca, che ritiene possa proteggere dal virus dell’Hiv le gemelle nate con il Dna alterato. BNC e Bloomberg riportano che He avrebbe anche dichiarato che al momento si trova nella fase iniziale un’altra “potenziale gravidanza” realizzata con embrioni i cui geni sono stati alterati.

Tags

Articoli correlati