EsteriPrimo Piano

Usa-Iran, alta tensione. Iran si dice pronto a “vera e propria” guerra: la situazione

Il capo dei pasdaran minaccia gli Stati Uniti, che hanno accusato l'Iran dell'attacco alle raffinerie saudite

Usa-Iran, sale la tensione. Dopo gli attacchi con droni a due importanti raffinerie petrolifere dell’Arabia Saudita, ufficialmente rivendicate dai ribelli dello Yemen alleati della Repubblica islamica, gli Stati Uniti accusano l’Iran. Per il segretario di Stato americano Mike Pompeo, infatti, “non c’è alcuna prova che gli attacchi siano arrivati dallo Yemen”. Intanto Riyad ha fermato la produzione nelle due raffinerie colpite, interrompendo circa metà della produzione totale.

L’Iran risponde agli attacchi Usa dichiarandosi pronto a una «vera e propria» guerra, come detto dal comandante delle forze aerospaziali dei pasdaran, i Guardiani della Rivoluzione Islamica. Amir Ali Hajizadeh, ai microfoni dell’agenzia Tasnim, ha affermato che «tutti dovrebbero sapere che le basi americane e le loro portaerei. fino ad una distanza di 2000 km intorno all’Iran, sono nel raggio dei nostri missili».

 

Tags

Articoli correlati