CronacaPrimo Piano

Sciopero dell’8 marzo 2019: stop a mezzi pubblici, treni e aerei

Diverse le sigle sindacali che hanno aderito allo sciopero generale

Quello di oggi, 8 marzo 2019, si preannuncia come un venerdì nero: nel mondo dei trasporti diverse sigle sindacali hanno indetto uno sciopero che interesserà mezzi pubblici, treni e aerei. Localmente potranno esserci disagi anche nelle scuole, negli uffici pubblici, e negli ospedali.

Roma sono stati annunciati disagi nelle scuole, agli sportelli pubblici del municipio e del comune, nel mondo della sanità e tra gli operatori dell’Ama. In sciopero anche i lavoratori di Atac, Roma Tpl e Cotral. Il servizio di Atac sarà garantito fino alle 8:30 e poi dalle 17:00 alle 20:00.
Milano saranno possibili disagi sulle linee ATM dalle 8:45 alle 15, e poi dalle 18 al termine del servizio. Anche Trenord informa che i treni regionali, suburbani, a lunga percorrenza e i collegamenti aeroportuali con l’aeroporto di Malpensa (Malpensa Express e Malpensa-Bellinzona) potrebbero subire ritardi, limitazioni o cancellazioni. A Torino bus, tram e metropolitana saranno garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. A Napoli, lo stop andrà dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a mezzanotte.

I Cobas dell’Anas incroceranno le braccia dalla mezzanotte alle 23:59. Disagi anche per i collegamenti marittimi con le isole maggiori, che si fermeranno un’ora prima delle partenze. I taxi saranno fermi dalle 8 alle 22. Lo sciopero di Trenitalia, Italo e Trenord andrà da mezzanotte alle 21. I lavoratori del trasporto aereo si fermeranno per 24 ore. Il personale di Alitalia si fermerà invece per 4 ore. Dalle 11 alle 15 si fermerà infine il personale Airitaly.

Tags

Articoli correlati