CronacaPrimo Piano

Ragazzi americani fermati per l’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega. Chi sono

I due ragazzi fermati si chiamano Elder Lee e Natale Hjorth

La notizia della morte del giovane vicebrigadiere Mario Cerciello Rega ha scosso la comunità, numerosi i messaggi di cordoglio sia da parte del mondo politico che dell’arma. Dopo varie ipotesi, il risultato dell’interrogatorio fiume a due giovani americani sospetti fermati in un hotel di Roma, c’è stata la confessione “Sono stato io, l’ho ucciso io”, a dirlo è stato uno dei due giovani, 19enne di nazionalità americana.

I due ragazzi fermati si chiamano Elder Lee e Natale Hjorth, hanno di 19 e 18 anni entrambi californiani e in vacanza nella Capitale (Fonte ANSA).

I due sono stati fermati nella stanza dell’hotel Meridien Visconti in cui alloggiavano. Nella loro stanza è stato trovata l’arma del delitto, ovvero il coltello con cui Lee, reo confesso, ha colpito otto volte il vicebrigadiere.

 

Articoli correlati