EconomiaPrimo Piano

Pil, Bankitalia taglia la stima per il 2019, possibile recessione tecnica

Nel 2020 0,9%, poi 1% ma i rischi per la crescita sono "al ribasso"

La proiezione centrale della crescita del Pil italiano è pari allo 0,6% quest’anno, 0,4 punti in meno rispetto a quanto valutato in precedenza”. Lo si legge nel bollettino economico della Banca d’Italia. “Le proiezioni centrali della crescita nel 2020 e nel 2021 – prosegue il documento – sono dello 0,9 e dell’1%, rispettivamente”, ma “i rischi per la crescita sono al ribasso”.

La visione pessimistica è data da una revisione che tiene conto di alcuni fattori:

  • dati più sfavorevoli sull’attività economica osservati nell’ultima parte del 2018, che hanno ridotto la crescita già acquisita per la media di quest’anno di 0,2 punti;
  • il ridimensionamento dei piani di investimento delle imprese che risulta dagli ultimi sondaggi
  • le prospettive di rallentamento del commercio mondiale.

 

 

Tags

Articoli correlati