ItaliaPoliticaPrimo Piano

Trivelle, raggiunta l’intesa tra Lega e M5S

Stop di 18 mesi e canoni aumentati di 25 volte. Ieri il ministro Costa aveva minacciato le dimissioni

Sulla questione trivelle si è arrivati ad un accordo tra Lega e M5S. La conferma arriva dal presidente della commissione Lavori pubblici Mauro Coltorti a margine della riunione della commissione di questa mattina. Ieri la tensione nella maggioranza era stata molto alta, con la minaccia di dimissioni da parte del ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Nella notte è stata dunque raggiunta l’intesa che prevederebbe uno stop alle ricerche in mare di idrocarburi di 18 mesi e un aumento dei canoni di concessione pari a 25 volte (rispetto alle 35 previste in una bozza precedente di mediazione). Si dovrebbe così inserire un emendamento nel decreto semplificazioni che potrà riprendere il suo percorso in aula, in Senato, dopo lo stop di ieri in commissione.

Tags

Articoli correlati