ItaliaPolitica

Scuola, proposta di legge per il divieto dei cellulari in classe

Ma il ministro Bussetti frena. Lega e Forza Italia proporranno anche il ritorno dell'educazione civica

Cellulari vietati a scuola. E’ partito ieri in Commissione Cultura alla Camera l’iter della proposta di legge di Lega e Forza Italia che riporta l’educazione civica nella scuola primaria e secondaria. Tra le modifiche alla proposta di legge compare anche quella sul divieto di utilizzare i cellulari in classe. Si dispone il divieto «salvo casi particolari specifici, di utilizzo del cellulare e di altri dispositivi elettronico-digitali nei luoghi e negli orari dell’attività didattica». L’ipotesi è quella di lasciare i cellulari in presidenza e per le chiamate di emergenza far riferimento alle segreteria. In Francia questa norma esiste dal giugno scorso e il divieto di utilizzare telefoni cellulari è relativo alle scuole elementari e medie.

Sulla proposta di legge di Lega e Forza Italia interviene il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, dicendosi contrario. Per il ministro “l’utilizzo dei device per quanto riguarda la didattica è uno strumento fondamentale e quindi sono a favore del loro uso ma dev’essere evitato assolutamente in classe “l’uso per altri fini”.

Tags

Articoli correlati