ItaliaScienza

Salvini: al lavoro per proporre la donazione obbligatoria di sangue a scuola

Secondo il vicepremier si tratta di una questione di "sicurezza nazionale"

Sarebbe al vaglio del governo l’ipotesi della “donazione volontaria obbligatoria” di sangue nelle scuole. Lo annuncia il vicepremier Matteo Salvini in occasione della firma del protocollo di intesa tra tra l’Associazione Donatorinati – Polizia di Stato e i Vigili del fuoco. “Lavoreremo con il ministro dell’Istruzione a un ossimoro: la donazione “volontaria obbligatoria” nelle scuole, perché se li becchi a 18 anni poi te li tieni per i successivi 40 anni. Io ho cominciato a donare il sangue grazie al mio papà, che per i 18 non mi ha regalato il motorino, ma mi ha portato all’Avis», ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Si tratta di “una questione di sicurezza nazionale, perché se non lo raccogli lo compri e in altri Paesi non ci sono i controlli rigorosi come in Italia”, ha aggiunto il vicepremier.

Il capo della polizia Franco Gabrielli ha sottolineato l’importanza “di una battaglia nella quale dobbiamo coinvolgere più gente possibile. Non c’è una formula clinica che sostituisce il sangue, quindi dobbiamo donare per salvare altri esseri umani”.

Tags

Articoli correlati