CronacaItalia

Roma, sotto falso nome in centro accoglienza. Era prete latitante per abusi su minori

Padre Hann era latitante da 13 anni e su di lui pende la pena record di 81 anni di carcere

Roma – Si presenta sotto falso nome in un centro di accoglienza comunale di via Assisi, a Roma, con la richiesta di essere aiutato ma in realtà è un prete di 70 anni latitante da 13 anni. È la vicenda di monsignor Joseph John Henn, condannato alla pena record di 81 anni di carcere per abusi su minorenni compiuti nella contea di Phoenix quasi mezzo secolo fa.

Il prete è stato tradito da una serie di certificati medici trovati dai volontari del centro di accoglienza: erano tutti intestati a pazienti con nomi differenti. Da qui sono sorti i primi dubbi e la segnalazione alla Sala operativa sociale che ha subito contattato i Carabinieri, che hanno poi identificato il prete latitante.

Il prete è finito in cella a Regina Coeli, in attesa di capire cosa abbia fatto dal 2006, anno di inizio della latitanza e se abbia goduto di qualche copertura a Roma o altrove. Padre Hann rimarrà in cella in attesa dell’estradizione negli Stati Uniti, per ora i carabinieri gli hanno notificato l’ordinanza di aggravamento della custodia cautelare in carcere emessa il 26 luglio 2006 dalla Corte d’Appello.

Tags

Articoli correlati