CronacaItaliaPrimo Piano

Roma, ancora scandalo Atac: guasti all’aria condizionata, ma si tratta di furti

Le ricariche dei condizionatori venivano trafugate e probabilmente rivendute

Roma – Ancora uno scandalo per l’Atac, a Roma, dove il trasporto pubblico ha subito una battuta d’arresto a causa di guasti all’aria condizionata. Oltre duecento gli autobus che in questi giorni hanno smesso di viaggiare per via del caldo torrido. In realtà – come svela “Il Messaggero” – i guasti sono tutt’altro che casuali: le ricariche dell’aria condizionata sono state trafugate.

La denuncia è partita dalla stessa Atac, che a inizio luglio ha sorpreso con le mani in pasta un suo dipendente: l’uomo stava sottraendo ben cinque bombole dal deposito di Tor Pagnotta, peraltro non il suo visto che lavorava nella rimessa di Tor Vergata. Da qui il dubbio di una rete di connivenze e complicità, presumibilmente una serie di ditte private compiacenti alle quali venivano appunto rivendute le ricariche dei condizionatori: è questa l’ipotesi investigativa che stanno seguendo gli inquirenti. Intanto l’autista Atac è stato sospeso, primo passo verso il licenziamento e condannato per direttissima dal Tribunale di Roma: condanna a sei mesi.

Tags

Articoli correlati