CronacaItalia

Roma, aggressione razzista a San Lorenzo. Arrestati due italiani vicini a estrema destra

Entrambi gli uomini avevano già precedenti. La vittima è un ragazzo del Gambia

Roma – La Digos ha arrestato due persone ritenute colpevoli dell’aggressione razzista avvenuta il 17 giugno scorso nel quartiere di San Lorenzo, a Roma, ai danni di un ragazzo del Gambia. In manette sono finiti due italiani di 45 e 50 anni, ritenuti vicini ad ambienti di estrema destra romana. I due, secondo quanto si apprende, avrebbero insultato il ragazzo con frasi razziste prendendolo a calci e pugni dopo che quest’ultimo era entrato in un locale per prendere qualcosa da bere. La Digos è riuscita a rintracciare i due aggressori grazie alle immagini di videosorveglianza e alle testimonianze delle persone presenti al momento dell’aggressione. Entrambi gli arrestati hanno precedenti con la polizia. La vittima, per le lesioni riportate, è stata giudicata guaribile in 30 giorni.

Tags

Articoli correlati