ItaliaSport

Razzismo, la calciatrice Aluko lascia la Juve e attacca Torino

"Trattata come una ladra quando entravo nei negozi"

La calciatrice della Juventus Eni Aluko ha deciso di lasciare la squadra e l’Italia. In un’intervista rilasciata al Guardian l’attaccante nigeriana naturalizzata britannica lancia grandi accuse nei confronti della città e del clima di razzismo diffuso che è stata costretta a vivere. “Torino è indietro vent’anni in termini di apertura rispetto ai diversi tipi di persone”. “Sono stanca di entrare nei negozi- aggiunge- e avere la sensazione che il titolare si aspetti che io rubi qualcosa””. L’attaccante ha precisato di non avere mai sperimentato episodi di razzismo da parte dei tifosi della Juventus.

Tags

Articoli correlati