Politica

Ue: fonti Francia, per riforma Patto non forzare tempi

Un’intesa sulla riforma del Patto potrebbe essere trovata la prossima estate o in autunno. Ma un suo eventuale slittamento al 2023 non sarebbe un dramma: meglio “non forzare i tempi di una discussione così delicata”. Questa l’indicazione venuta da fonti del governo francese, le quali hanno anche fatto presente che “ancora non si conosce esattamente la situazione post-crisi” visto il prolungarsi della pandemia e le incertezza causate dal rialzo dell’inflazione. Per il 2023 è al momento presto che il Patto torni pienamente operativo, ma se sarà necessario, hanno spiegato le fonti, verranno presi i dovuti provvedimenti. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati