Politica

Ue: Di Battista, siamo succubi come l’ “americano” di Sordi

ROMA, 21 GIU – “Amo l’Europa e vederla così succube di Washington in un momento in cui gli Stati Uniti d’America, visto tutto quel che hanno combinato in casa propria e all’estero negli ultimi decenni, non dovrebbero rappresentare un modello sociale, politico e culturale per i cittadini europei, beh fa male al cuore. E fa male al cuore constatare che sia l’ignavia dei politici europei, italiani in primis, a confermare l’ormai decennale stato di sudditanza”. Lo scrive Alessandro Di Battista in un articolo per Tpi dove cita l’indimenticabile Nando Mericoni, il personaggio interpretato da Alberto Sordi in “Un americano a Roma”. “La gran parte dei politici europei cita Spinelli, Adenauer e De Gasperi ma si comporta come un Nando Mericoni qualsiasi. Con un aggravante. Lui, almeno, faceva ridere” scrive l’ex deputato M5s che, come Grillo nei giorni scorsi aveva criticato la “parata ideologica” mostrata al G7 e alla Nato su Cina e Russia. “Oggi chi si oppone a questa stupita e dannosissima guerra fredda 2.0 viene definito filo-cinese. Siamo alle solite. Chi non si piega ai diktat di Washington o chi si indigna per la pavidità europea riceve squallide etichette” aggiunge Di Battista. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati