PoliticaPrimo Piano

Terremoto L’Aquila, Mattarella: “Ricostruzione rimane una sfida nazionale”

Il presidente della Repubblica, a dieci anni dal sisma, ricorda che "ancora molto deve essere fatto"

Oggi, 6 aprile, ricorre il decennale del violento terremoto che distrusse L’Aquila. Dopo le parole del premier Giuseppe Conte, giungono anche quelle del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Sono trascorsi dieci anni da quel tragico 6 aprile che sconvolse L’Aquila: il terremoto provocò morte e distruzioni, colpì al cuore l’intero paese, lasciò segni profondi e dolorosi che il tempo e l’impegno umano hanno in parte lenito ma mai potranno cancellare. Nel giorno del decennale il primo pensiero va alle vittime, al lutto straziante dei familiari, ai tanti sfollati, alle molteplici ferite inferte alle comunità. La Repubblica non dimentica“.

Mattarella ricorda poi che “il percorso della ricostruzione è cominciato, ma occorre procedere con forza perché ancora molto deve essere fatto. Numerose abitazioni attendono di essere ristrutturate. Nei centri storici un grande patrimonio artistico è stato danneggiato, lesionato, in parte distrutto dal sisma“.

Per finire, il monito a tutte le forze politiche e alle istituzioni: “La ricostruzione resta una grande sfida nazionale. È affidata alla responsabilità delle istituzioni, a tutti i livelli, che devono assicurare sostegno ai progetti, certezza e continuità nelle risorse, trasparenza nella gestione“.

Tags

Articoli correlati