PoliticaPrimo Piano

Tav, interviene Fico: “Questa è battaglia identitaria del Movimento 5 Stelle”

Il presidente della Camera sottolinea: "La legislatura è saldamente in piedi"

Vanno avanti le discussioni della Tav, sempre più motivo di dissidi tra Lega e Movimento 5 Stelle. Dopo l’intervento del ministro leghista Gian Marco Centinaio, è la volta del presidente della Camera grillino Roberto Fico, che da Napoli afferma che quella sulla Tav è una «battaglia identitaria del Movimento. Nel 2005 la prima riunione, non del movimento perché non esisteva, ma dei meetup che nascevano fu fatta a Torino perché quel giorno c’era la grande manifestazione per dire no alla Tav. Eravamo un centinaio di persone, oggi alcuni non ci sono, c’era anche Beppe Grillo, finì la riunione e andammo tutti alla manifestazione No Tav».

Fico sottolinea che è «una lotta che ha attraversato ogni periodo storico dai meetup al movimento e non un atto ideologico, perché abbiamo visto tutte le relazioni che sono negative, senza contare che ogni volta che un’opera va avanti in un certo modo crescono anche le spese che in questo momento non sono a bilancio».

Nonostante tutto Fico ci tiene ad evidenziare che «la legislatura è saldamente in piedi, c’è la nostra Carta costituzionale, la nostra Repubblica e semmai avverrà qualcosa la parola passerà sempre al Presidente della Repubblica, non al presidente della Camera».

Tags

Articoli correlati