Politica

Tav, Appendino: “l’analisi costi-benefici sarà negativa”

La sindaca di Torino sostiene che il costo per la realizzazione dell'opera sia troppo elevato

“Sono convinta che l’analisi costi-benefici sarà negativa” ha affermato la sindaca Chiara Appendino in riferimento alla Tav. “Aspettiamo di avere tutti gli elementi – ha precisato Appendino – poi si farà una valutazione politica”.
La prima cittadina torinese ha commentato così l’annuncio del ministro Toninelli relativo alla realizzazione del Terzo Valico, che andrà avanti: “è evidente che il costo per interrompere l’opera fosse troppo alto, quindi rispetto la decisione del ministro e del Governo”.
Sergio Chiamparino, presidente della regione Piemonte, ha replicato alla sindaca pentastellata: “ignoravo le capacità divinatorie della sindaca Appendino, ma se, come per il Terzo Valico, i mancati pedaggi delle autostrade e le mancate accise sulla benzina non bruciata sono considerati costi, il destino della Tav rischia di apparire segnato. Pensavo fossero benefici ambientali, ma tant’è, alla faccia del nuovo modello di sviluppo e della sostenibilità. Spero ancora che il buon senso prevalga”.

Tags

Articoli correlati