PoliticaPrimo Piano

Tav, analisi costi-benefici negativa: Salvini non esclude un referendum

Contrario il Movimento 5 Stelle

Fonti di governo hanno reso noto che l’analisi costi-benefici consegnata all’esecutivo in relazione alla Tav sarebbe negativa. Il report consegnato sarebbe comunque ancora una “bozza preliminare”, viene specificato dalle stesse fonti, che precisano che al momento non è stata presa alcuna decisione sul da farsi.
Il governo gialloverde rischia di far fronte a nuove divisioni: il m5s vuole lo stop dell’opera, ma la Lega è contraria. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è detto “a favore della Tav”. E ha affermato che “se l’analisi dei tecnici sulla Tav fosse negativa, nessuno di noi vorrebbe né potrebbe fermare una richiesta di referendum”.
Più cauto il leader pentastellato Luigi Di Maio che, pur ribadendo la contrarietà del Movimento 5 Stelle all’opera, afferma: “Aspettiamo il dato ufficiale, i tecnici dovranno dire se è un buon investimento”.

Tags

Articoli correlati