Politica

Santalucia, magistrati accusati di essere casta, serve unità

ROMA, 10 LUG – “Sono sempre più quelli che oggi revocano in dubbio la legittimazione dei magistrati, dell’Associazione, a prendere la parola nel dibattito pubblico sulla giustizia. Se si esprime una critica, qualche dubbio, un punto di vista in apparente controtendenza con quel che appare il pensiero dominante, si è accusati di essere e muoversi come “casta”. Una “casta” animata dal desiderio di conservare privilegi, che non si fa scrupolo, per contrastare le riforme invise. Viviamo un tempo complicato, che deve indurci a sperimentare, il valore dell’unità”. Così al Congresso di Magistratura Democratica il presidente Anm Giuseppe Santalucia. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati