PoliticaPrimo PianoScienza

Rivoluzione nella Sanità: ecco cosa cambia nella bozza del decreto

Cambia tutto in materia di ticket: si pagherà in base a reddito e componenti del nucleo familiare

Una prima bozza del decreto di riordino in materia dei ticket promette di portare cambiamenti importanti nella sanità pubblica. Il ddl è stato annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza e prevede di stabilire il costo dei ticket sanitari in base al costo delle prestazioni e del “reddito familiare equivalente”.

Nella bozza si legge che la norma proposta mira a «garantire una maggiore equità nell’accesso dei cittadini all’assistenza sanitaria». I ticket saranno dunque fissati sulla base di precisi criteri indicati nella bozza del provvedimento: la partecipazione alla spesa sanitaria è graduata in relazione al reddito prodotto dal nucleo familiare fiscale, rapportato alla composizione del nucleo stesso sulla base di una scala di equivalenza (reddito equivalente RE).

Il ministero punta a «rendere più equo il regime di compartecipazione alla spesa sanitaria per le prestazioni specialistiche e di diagnostica ambulatoriale entro il 31 marzo 2020», si legge nella bozza.

Tags

Articoli correlati