PoliticaPrimo Piano

Salvini: chi non è vaccinato resti a scuola fino ai 6 anni

Ma i presidi sono contrari alla proposta

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha chiesto, in una lettera indirizzata al ministro della Salute Giulia Grillo, un decreto legge che consenta ai bambini non vaccinati da 0 a 6 anni di restare a scuola. “L’intento del procedimento è quello di garantire la permanenza dei bambini nel ciclo della scuola dell’infanzia“, scrive Salvini: “evitiamo traumi ai più piccoli”.
Giulia Grillo sembra accogliere con favore la mossa di Salvini: “L’intento comune è di superare il decreto Lorenzin sui vaccini obbligatori, una legge che noi riteniamo abbia alcune importanti lacune”, ha detto il ministro della Salute.

Decisamente meno favorevole, invece, il parere dei presidi. Il presidente dell’Associazione nazionale Presidi Antonello Giannelli, interpellato dall’Ansa, sottolinea che è giusta “la preoccupazione di non traumatizzare i bambini ma si continua a non tenere conto dei bimbi più fragili, la cui vita sarebbe a rischio se consentissimo ai non vaccinati per motivi ideologici di frequentare la stessa scuola”.
“Non ci possono essere bambini di serie A e di serie B. C’è un tema di salute pubblica per cui non possiamo essere d’accordo”, afferma Giannelli.

Tags

Articoli correlati