Politica

Reddito di Cittadinanza, il Trentino Alto Adige chiede di non cambiare

Il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e il governatore altoatesino Arno Kompatscher hanno parlato del reddito di cittadinanza durante la Conferenza delle Regioni che si è tenuta ieri a Roma. Il Trentino Alto Adige chiede di non cambiare, perché la regione “ha già messo a punto degli strumenti per affrontare questa problematica e vuole continuare ad adoperarli”.
Fugatti ha spiegato: “vorremmo che a livello organizzativo il reddito di cittadinanza proposto dal governo nazionale non mettesse in discussione i percorsi che già esistono, per non creare sovrapposizioni o conflitti fra misure che si propongono il medesimo obiettivo”.
La regione chiede, quindi, “la possibilità di intervenire con le risorse previste dallo Stato senza mettere in discussione gli strumenti che già esistono e che hanno dimostrato di funzionare. Anche in virtù del fatto che in questa materia esistono prerogative statutarie che rientrano fra le competenze primarie garantite dall’Autonomia speciale”.

Tags

Articoli correlati