Politica

Recovery: Gelmini, ok ricetta Draghi, governo lo ascolti

ROMA, 15 DIC – “Le indicazioni che arrivano dal rapporto G30 rappresentano un importante spunto di riflessione per la classe politica e per la classe dirigente che dovranno affrontare i prossimi anni di crisi economica. Il Covid sta cambiando la nostra società, le nostre abitudini, e nel prossimo futuro ci aspettano ancora sfide difficili. ‘La realtà – dice Mario Draghi – è molto più preoccupante di quanto possiamo stimare per il momento’. Per questi motivi, secondo l’ex presidente della Bce, i governi ‘devono agire con urgenza’ per supportare in particolar modo le piccole e medie imprese: le più esposte al rischio fallimento. E per costruire una strategia di sviluppo sarà fondamentale utilizzare in modo intelligente i fondi del Recovery Fund. Se le risorse europee saranno sprecate il nostro alto debito pubblico diverrà insostenibile; se, invece, il Next Generation Eu favorirà la crescita sarà un fattore decisivo per la sostenibilità del nostro sistema. ‘Basta aiuti a pioggia – il monito di Draghi -, servono misure mirate’. L’Italia non può fallire. Il governo se lo metta bene in testa, la smetta di litigare su tutto e apra un confronto serio, in Parlamento, con tutte le forze politiche. Non possiamo perdere altro tempo”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati