Politica

Pugile con tattoo nazi su manifesti bus

TRIESTE, 17 FEB – La fotografia di un pugile a petto nudo, con tatuaggi disegnati sul corpo che richiamano al nazismo, è apparsa su alcuni manifesti pubblicitari affissi su autobus della Trieste Trasporti. Un episodio che ha sollevato polemiche e, da parte dell’opposizione comunale di centrosinistra, la richiesta di rimozione della locandina. Il pugile è il testimonial di un evento sportivo di boxe che si terrà in città a marzo. A quanto si evince dai manifesti, tra gli organizzatori c’è il Comune. Le opposizioni hanno presentato una mozione urgente, sebbene l’esecutivo giuliano abbia già fatto rimuovere la fotografia dal manifesto originario nella versione online. Anche l’associazione Ardita, organizzatrice dell’evento, ha rimosso la foto dal profilo Fb. Il manifesto però rimane affisso sui bus. “Sulle locandine campeggia un pugile sul cui petto compaiono diversi richiami alle Schutzstaffen”, denuncia la mozione. Per la capogruppo del Pd in Consiglio comunale Fabiana Martini “si tratta di un fatto molto grave”.
(ANSA)

Articoli correlati