Politica

Omofobia:Zan,ddl impantanato,Ostellari non è super partes

ROMA, 04 MAG – “Solitamente una legge che viene approvata in un ramo del Parlamento viene automaticamente calendarizzata nell’altro, qui invece si è cercato di rinviare in continuazione e c’è voluto un voto della commissione che sancisce una cosa che normalmente si fa, questo è un fatto inedito che dimostra come il presidente della commissione abbia utilizzato impropriamente le proprie prerogative che invece dovrebbero essere super partes, lui si è messo di traverso come se la commissione fosse di sua priorità”. Così il deputato Pd Alessandro Zan sullo stallo in commissione al Senato del ddl anti-omofobia. A novembre, ricorda Zan, il ddl è stato approvato “alla Camera con una grande maggioranza di deputati anche del centrodestra” ma “il giorno dopo è stata trasferita al Senato per la seconda lettura e purtroppo ci troviamo ancora impantanati, perché il presidente della commissione di giustizia ha deciso di tenerla in ostaggio”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati