Politica

Mattarella perentorio: nuove consultazioni da martedì. La partita è ancora aperta

Il Capo dello Stato concede altro tempo ai partiti: "questa crisi va risolta con soluzioni chiare e in tempi brevi"

A seguito di due intense giornate di consultazioni, in particolare quella odierna che ha portato alla luce nuove aperture di alleanze sia da parte della Lega di Salvini che ha lasciato uno spiraglio aperto agli ex alleati 5S e al contempo ha continuato a chiedere a gran voce il ritorno alle urne, sia da parte del M5S che dieci minuti prima della parola di Mattarella ha dato mandato all’assemblea per incontrare il PD e discutere del primo punto (taglio dei parlamentari) dei cinque da condividere per una possibile alleanza, il Presidente della Repubblica Mattarella ha deciso di concedere altro tempo. 

La rottura polemica dei due partiti che componevano la maggioranza parlamentare e la conseguente crisi di governo ha compromesso la stabilità del Parlamento, il Presidente della Repubblica svolgerà nuove consultazioni, con tutti i partiti, che inizieranno nella giornata di martedì prossimo. Il Presidente Mattarella ha definito essenziale la stabilità parlamentare con la maggioranza di governo per affrontare il periodo storico in cui si trova il Paese. Le parole di Mattarella esprimono tutta la gravità della situazione, per questo il Presidente chiede esplicitamente soluzioni chiare e in tempi brevi.

Il Capo dello Stato ha fatto intendere che questa è l’ultima chiamata per trovare una maggioranza di Governo oppure si andrà al voto, con questa “proroga” concessa da Mattarella, sfumerebbe la possibilità di elezioni anticipate al 27 ottobre, la prima data utile scala al 3 novembre.

Aggiornamento delle 20.30 Dal PD arriva la disponibilità a discutere del primo punto (taglio dei parlamentari) con il M5S, quindi Partito Democratico e Movimento 5Stelle aprono ad una possibile alleanza giallo-rossa.

Tags

Articoli correlati