Politica

I carabinieri che ricattarono Piero Marrazzo sono stati condannati

Nel 2009 avevano minacciato l'allora presidente della regione Lazio di pubblicare un video che lo ritraeva in compagnia di una donna transessuale

Nel 2009 avevano cercato di ricattare l’allora presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, minacciandolo di pubblicare un video in cui era stato ripreso in compagnia di una donna transessuale. I quattro carabinieri coinvolti nella vicenda sono stati tutti condannati.

A loro si contestano, a vario titolo, concussione, rapina, violazione della legge sugli stupefacenti e ricettazione.
Sono stati condannati a 10 anni i carabinieri Nicola Testini e Carlo Tagliente. Invece, per i loro colleghi Luciano Simeone e Antonio Tamburrino la condanna è, rispettivamente, di 6 anni e mezzo e di 3 anni.

Tags

Articoli correlati