Politica

M5s, Conte incassa un plebiscito sullo statuto

ROMA, 04 AGO – Il plebiscito e l’accelerazione. Inizia nel segno di questi due elementi la scalata alla leadership di M5s da parte di Giuseppe Conte. Il voto sul nuovo statuto, di fatto, lo incorona già leader. La maggioranza degli aventi diritto al voto tra gli iscritti del movimento è ampiamente superata. A votare, nelle due giornate di consultazioni su SkyVote, sono 60.940 iscritti su 113.894. A dire sì allo statuto targato “avvocato del popolo” è l’87,35 dei votanti. Niente secondo turno, quindi. Anzi. L’ex premier decide di accelerare. Il 5 e 6 agosto – date previste per la seconda consultazione sullo statuto – si voterà per la leadership contiana. E la vittoria è assicurata. “Oggi è un grande giorno, una grande festa di partecipazione democratica. Siamo quello in cui crediamo. Crediamo nella democrazia partecipata quale motore per dare ancora più forza alla nostra presenza sui territori e nelle istituzioni. Il voto di oggi non rappresenta un punto di arrivo, ma di ripartenza. Abbiamo un grande lavoro da fare, e come sempre dobbiamo farlo tutti insieme”, esulta Conte su Fb in un post pubblicato subito dopo la diretta in cui Vito Crimi e il notaio Alfonso Colucci annunciano i risultati. Crimi rivela anche che, nel corso delle votazioni, ci sono stati numerosi attacchi hacker, tutti respinti. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati