Politica

Letta, serve riflessione nuova sulle politiche industriali

TERNI, 18 NOV – Il tema delle politiche industriali “vede il nostro Paese decisamente bisognoso di una riflessione nuova”, perché “siamo ancora fermi a molte definizioni ed elaborazioni che vengono dal passato”: a dirlo è stato oggi il segretario del Pd, Enrico Letta, aprendo a Terni, in collegamento video, l’Agorà “Strategie per la siderurgia italiana”, organizzata dal Partito democratico. “Ciò che è capitato negli ultimi anni – ha continuato -, da una parte tutta la dinamica legata al green e alla sostenibilità, dall’altra i cambiamenti intervenuti per via della pandemia e tutta la rivoluzione in corso nel campo della logistica a livello internazionale, per le catene del valore e lo spostamento delle merci e del cambiamento dell’impatto delle materie prime e dei prezzi, sta oggettivamente modificando i punti cardine della bussola delle politiche industriali”. Per il segretario del Pd “un Paese che si vanta giustamente di essere la seconda potenza industriale d’Europa e tra le principali nel mondo ha necessità di essere all’avanguardia sulla riflessione su come le politiche industriali debbano essere rielaborate con un occhio al futuro e alle trasformazione”. In particolare “il tema delle materie prime, del prezzo dell’energia e della logistica – ha detto ancora Letta – sono questioni che stanno vedendo delle modifiche di dimensioni e aspetti qualitativi di impatto tale che non si era visto da molto tempo. Tutto questo ha un impatto sui conti delle aziende, pubblici e dei cittadini”. “Per questi motivi – ha concluso – affrontare una riflessione sul tema della politiche industriali e in particolare sulla siderurgia rappresenta un punto di riferimento importante e uno degli elementi sui quali abbiamo intenzione di lavorare”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati