PoliticaPrimo Piano

Hezbollah terroristi, Salvini imbarazza la Difesa

Preoccupazioni del ministero della Difesa per le possibili reazioni di Hezbollah contro i militari italiani impegnati in libano

Durante il suo viaggio in Israele, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha definito l’organizzazione libanese Hezbollah come “terroristi islamici”. Le sue dichiarazioni relative a Hezbollah hanno suscitato numerose reazioni, anche da parte degli alleati pentastellati.
La ministra della difesa Elisabetta Trenta si è definita imbarazzata per le parole di Salvini, e preoccupata per le reazioni che queste potrebbero suscitare da parte di Hezbollah nei confronti dei militari italiani impegnati in Libano.
Il confine fra Libano e e Israele è considerato come una delle zone più “calde” del pianeta per il ruolo fondamentale che gioca nei precari equilibri in Medio Oriente. Da 12 anni, dalla guerra del Libano del 2006, la zona si trova sotto controllo internazionale con l’Unifil (United Nations Interim Force in Lebanon, Forza di Interposizione in Libano delle Nazioni Unite). Con la forza militare di interposizione dell’ONU c’è anche un importante contingente italiano composto da oltre 1.000 soldati della Brigata Garibaldi.

Tags

Articoli correlati