Politica

Green pass:Salvini,con i ‘se’ non si fa il ministro dell’Interno

– ROMA, 14 OTT – “Con i se non si fa il ministro dell’Interno. Io guardo i dati. Gestione fallimentare da tutti i punti di vista: immigrazione, rave abusivi, incremento dei reati, baby gang che in estate hanno sfasciato le riviere. E sul tema ordine pubblico: il signore che ha guidato l’attacco alla Cgil, non doveva essere lì, aveva un daspo. Non può andare allo stadio, ha il braccialetto elettronico, c’erano state due richieste di arresto… Se fossi stato io ministro dell’Interno e avessi permesso a un neofascista di guidare l’assalto alla Cgil, sarei stato sfiduciato in un secondo”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Radio anch’io su Radio 1, commentando le risposte del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sui disordini di sabato scorso a Roma.

(ANSA)

Articoli correlati