Politica

Governo: Quagliariello (Cambiamo),no bandierine su programma

ROMA, 08 FEB – “E’ prevalso un principio di realtà, emerso dalle linee programmatiche di Draghi. In questa fase non si deve fare la corsa per mettere la bandierina sul programma di un governo di salvezza nazionale”. Lo afferma Gaetano Quagliariello di Cambiamo! al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi. “Se riusciamo a tornare all’interno dell’euroatlantismo vorrà dire che abbiamo contribuito a che le nostre controparti si riconoscano in quella corrente”, ha aggiunto, sostenendo di aver lasciato un documento sulla gestione del recovery fund. Maurizio Lupi, di Nci, ha spiegato di aver confermato al presidente incaricato Draghi la “condivisione in particolare sulla prospettiva europeista con un baricentro atlantista e sui punti che ha sintetizzato: piano vaccini, lavoro, impresa e scuola. Per noi serve un governo che si rivolge e valorizza i corpi intermedi e il Sud”, ha aggiunto. “A Draghi – ha concluso – abbiamo offerto un sì convinto e senza veti”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati