Politica

Il Global Compact divide il governo, Conte: “decidano le Camere”

Il Presidente del Consiglio ribadisce che l'Italia non parteciperà al vertice di Marrakech

Il Global Compact for Migration, documento Onu sul tema della immigrazione, divide il governo gialloverde. I Cinque Stelle, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, sono favorevoli all’adesione dell’Italia al patto Onu. Si tratta di una dichiarazione d’intenti, che non è vincolante e non ha effetti giuridici. La Lega, però, ribadisce il suo dissenso aderendo a una campagna lanciata inizialmente da Fratelli d’Itallia.

La divisione interna al governo si riflette anche nel Parlamento europeo, dove oggi si è tenuta una votazione per inserire all’ordine del giorno un dibattito sul Global Compact. La Lega ha votato contro, gli eurodeputati del m5s a favore. Laura Ferrara, europarlamentare pentastellata, ha comunicato che sarà a Marrakech con una delegazione bipartisan. Il governo, invece, non ci sarà. Per quanto riguarda l’adesione dell’Italia al Global Compact, tuttavia, non è detta l’ultima parola: a differenza di quanto annunciato ieri, infatti, non è sicuro che questa non avverrà.

Il governo ha deciso di affidare la scelta definitiva al voto del Parlamento. Il Global Compact, ha spiegato il premier Conte, “è  un documento che pone temi e questioni diffusamente sentiti anche dai cittadini: riteniamo opportuno, pertanto, parlamentarizzare il dibattito e rimettere le scelte definitive all’esito di tale discussione, come pure è stato deciso dalla Svizzera. A Marrakech, quindi – aggiunge Conte – il Governo non parteciperà, riservandosi di aderire o meno al documento solo quando il Parlamento si sarà pronunciato”.

Questa soluzione non sembra placare la critiche delle opposizioni, sia dal punto di vista di chi è contrario alla firma, Forza Italia e Fratelli d’Italia, che da quello dei favorevoli, come il Partito Democratico: Maurizio Martina ha parlato di “Italia zimbello globale”.

Tags

Articoli correlati