Politica

Fine vita: Bonino, siamo al bivio per approvare la legge

ROMA, 06 APR – Sulla legge sul fine vita, “siamo arrivati al solito dilemma del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. Dobbiamo decidere se approvarlo al Senato così com’è o correre il rischio di farlo tornare alla Camera dove potrebbe fare la fine della legge Zan, dove potrebbe correre il rischio di essere messo in un cassetto a prendere polvere. La legislatura sta per finire e l’esperienza mi insegna che sui diritti civili non è mai l’ora, figuriamo di questi tempi”. Così Emma Bonino aprendo i lavori del convegno “Per una buona legge sul fine vita. Analisi e proposte di riforma in vista della discussione in Senato” promosso dalla senatrice proprio per interrogare le associazioni sull’iter dal seguire sulla proposta di legge. “Siamo qui a discutere delle prospettive parlamentari e sulle possibili proposte di miglioramento del testo approvato alla Camera, sempre che ci sia una calendarizzazione in tempi rapidi in Senato visto che la legislatura sta finendo. La legge – afferma Bonino ricordando che la proposta è stata assegnata alle Commissioni riunite del Senato in sede redigente – allo stato è altamente deficitaria e discriminatoria per i malati che vogliono accedervi ma dobbiamo scegliere tra il rischio che passi qualche emendamento migliorativo, o magari anche strumentale, o accettare adesso questa legge, portarla fino alla fine e poi portare avanti la battaglia per questa discriminazione, anche per via della Corte Costituzionale. La mia posizione è portare a casa il bicchiere mezzo pieno, ma sono qui per ascoltare”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati