Politica

Crisi di governo, e ora? Le possibili date delle elezioni

Gli italiani potrebbero tornare al voto tra ottobre e novembre

La crisi di governo aperta ieri, ora apre a nuovi scenari. Matteo Salvini spinge per tornare subito al voto. Conte ha dichiarato la volontà di chiedere ai presidenti delle Camere che il Parlamento venga riaperto il più presto possibile.

Il dibattito e il voto sul governo gialloverde potrebbero tenersi già prima di Ferragosto a Montecitorio. Dopo la sfiducia, il premier dovrebbe salire al Quirinale e rimettere il mandato.

A quel punto il Presidente della Repubblica che, dopo aver firmato il decreto con cui il presidente del Consiglio indice nuove elezioni. Mattarella avvierebbe quindi le consultazioni e c’è chi non esclude l’ipotesi che affidi mandati esplorativi ai vertici del Parlamento. Altra ipotesi è che il Capo dello Stato dia l’incarico a un tecnico.

Prima del voto devono passare dai 45 ai 70 giorni dal provvedimento del presidente della Repubblica, per questo le elezioni anticipate potrebbero tenersi tra ottobre e novembre.

Tags

Articoli correlati